Contesto

Tutti i paesi dell’Unione Europea hanno l’obiettivo di promuovere strategie d’inclusione dei Rom entro il 2020 el’istruzione rappresenta un elemento chiave delle politiche sociali. Per poter elaborare queste strategie è essenziale la collaborazione tra i paesi membri perché la risoluzione deve essere unica e coinvolgere tutti paese Europei . Una delle aree fondamentali nel processo di integrazione dei Rom è quella dell’istruzione dato che le popolazioni Rom statisticamente sono sottorappresentate in ognuno dei quattro livelli dell’istruzione: livello pre-scolare e scolare, istruzione superiore e formazione professionale. Tali aree sono trattate dai programmi settoriali Comenius (livello pre-scolare e scolare), Erasmus (istruzione superiore) e Leonardo da Vinci (formazione professionale). I problemi principali delle popolazioni Rom includono la scarsa frequenza, un alto rischio di dispersione scolastica e la sottorappresentanza. Inoltre, i Rom subiscono spesso discriminazioni a causa della loro origine etnica e ll’istruzione è un mezzo per combattere contro questa discriminazione.

 

Il progetto ERNE

Il progetto ERNE è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma di Apprendimento Permanente. Il progetto ha una durata di due anni (dal dicembre 2012 al novembre 2014) e il partenariato comprende nove paesi europei.

 

Obiettivi e metodologia

L’obiettivo principale del progetto è quello di costruire una rete di organizzazioni che si impegnano a realizzare le seguenti attività:

a) Raccolta di buone pratiche: i partner del progetto hanno una vasta esperienza per quanto riguarda i diversi approcci e metodologie atte a favorire l’integrazione e supportare l’inserimento di bambini ed di giovani adulti Rom nel sistema educativo. Il partenariato analizzerà e trasferirà le metodologie elaborate nel corso del progetto nei quattro livelli d’istruzione identificati. Una particolare attenzione sarà dedicata alle tematiche dell’apprendimento linguistico e dell’alfabetismo, nonché all’analisi del passaggio da un livello d’istruzione all’altro in tutti i paesi partner. Per raccogliere e analizzare le buone pratiche il partenariato avvierà un processo di consultazione online aperta per coinvolgere i rappresentanti del gruppo target.

b) Scambio e trasferimento di buone pratiche: un secondo obiettivo , dopo aver raccolto gli approcci di buone pratiche nell’ambito dell’integrazione dei bambini rom, considerando anche il loro contesto sociale e culturale, sarà lo scambio delle buone pratiche tra i paesi e istituzioni partner coinvolti. Un sistema di supporto sarà creato per trasferire i diversi approcci di buone pratiche tra i paesi partner.

c) Elaborazione di raccomandazioni da seguire per favorire una reale integrazione: per ogni livelli d’istruzione analizzato (livello pre-scolare e scolare, istruzione superiore e formazione professionale) e tenendo presente come le tre aree identificate rappresentino le sfide maggiori presenti a ciascun livello (accesso, permanenza nel sistema e trasferimento tra i diversi livelli) il partenariato elaborerà raccomandazioni concrete indirizzate ai decisori politici per avere un impatto a lungo termine al livello di decisione politica nei paesi partner e a livello europeo. Le raccomandazioni saranno elaborate attraverso un processo di consultazione online aperta per avere una forte rilevanza nel gruppo target e nel sistema educativo.

d) Sensibilizzazione e disseminazione sulle tematiche del progetto: saranno organizzate 4 conferenze pubbliche (una per ciascun livello d’istruzione analizzato). Le conferenze prevedono il coinvolgimento di stakeholders e decisori politici che operano nel settore e per discutere sulle buone pratiche raccolte proponendo delle soluzioni atte favorire l’integrazione di bambini e adulti Rom attraverso l’educazione. Le conferenze saranno accompagnate da altre attività di disseminazione e sensibilizzazione per raggiungere gli stakeholder e il pubblico che può essere interessato.

 

Queste quattro attività miglioreranno il processo di integrazione delle popolazioni rom a livello nazionale ed europeo ampliando le prospettive educative dei rom di tutte le fasce di età. Le attività aiuteranno il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

1. Garantire l’accesso dei bambini rom al sistema educativo di livello pre-scolare e scolare

2. Garantire la permanenza dei rom nel sistema educativo e ridurre la dispersione scolastica

3. Garantire il trasferimento e la permeabilità tra i diversi livelli d’istruzione

 

Nella raccolta di buone pratiche saranno presi in considerazione sia la strategia di Lisbona, il processo di Bologna e di Copenaghen, che la lingua e cultura Rom, mentre nel caso delle raccomandazioni indirizzate ai politici una particolare attenzione sarà dedicata alla strategia EU 2020 e all’integrazione delle popolazioni Rom a livello europeo.

 

Gruppi target

  • Studenti rom di tutte le fasce d’età;
  • Organizzazioni, istituzioni e altri enti che lavorano con le popolazioni rom;
  • Comunità rom;
  • Insegnanti, organizzazioni, associazioni, autorità e ONG locali sensibili alle tematiche dell’inclusione sociale ed economica delle popolazioni rom e al loro accesso al sistema educativo;

 

Prodotti

  • 5 conferenze pubbliche
  • Raccomandazioni indirizzate ai politici nell’ambito dei quattro livelli d’istruzione:
      •  Educazione pre-scolare
      •  Educazione scolare
      •  Istruzione superiore e terziaria
      •  Formazione professionale
  • Matrice per la descrizione di buone pratiche (per i quattro livelli d’istruzione)
  • Focus Groups
  • ERNE Website
  • Sito Facebook ERNE

Find us on Facebook


Lifelong Learning Programme   Programme pour l'éducation et la formation tout au long de la vie   Programm für lebenslanges Lernen

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L’autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.

Free business joomla templates

Distributed by SiteGround